Home » Uncategorized » IL MISTERO GRILLO

IL MISTERO GRILLO

Chi è oggi Beppe Grillo? E’ l’unico possibile salvatore della patria o è uno che lavora per far fuori il Pd e per far eleggere Berlusconi a Presidente della Repubblica?

Grillo si dice onesto. Sostiene di essere l’unico a dire la verità e ad essere nel giusto. Ma, con la sua colorita capacità oratoria, aggredisce verbalmente e insulta tutti: politici, giornalisti e persino gli elettori se non votano come lui vorrebbe. Ultimamente non ha risparmiato insulti persino alle ottime persone che solo due mesi fa voleva far eleggere alla Presidenza della Repubblica.

Per i suoi sostenitori, e stando a ciò che lui dice, è un uomo che ha usato la sua popolarità per dare voce agli invisibili, agli esclusi dal lavoro, ai giovani, alle liste civiche, ai cittadini volenterosi e onesti che si battono per cambiare le cose e ha deciso di passare all’azione per far crollare un sistema ingiusto e corrotto dal suo interno.

I fatti, però, fino ad adesso, dicono che il M5S ha consegnato il governo nelle mani dei partiti che dice di combattere e restituito un enorme potere a Berlusconi. In più, si è battuto per la diaria ed ha discusso prevalentemente dei problemi finanziari dei suoi parlamentari.

Cosa vuole fare Grillo per i giovani, i disoccupati, gli artigiani e i piccoli imprenditori a cui ha chiesto il voto? Cosa vuole fare adesso, non in un futuro remoto? Sembra quasi che il M5S abbia paura delle responsabilità e preferisce l’opposizione. Certo, demolire ed essere contro, e’ facile. Ma cosa vuole costruire? E, innanzitutto, quando? Come? Con chi? Beppe Grillo si dimostra molto bravo con le parole! Ripete frasi fatte di solo denuncia. Ma non propone nessuna terapia.

Ricordo una conversazione tra Beppe Grillo e un disoccupato che gli chiedeva aiuto alla fine di un comizio: ” TI DAREMO 1.000 EURO AL MESE PER TRE ANNI, NEL FRATTEMPO TI RIMETTI IN PIEDI E CERCHI UN NUOVO LAVORO “. Quando manterrà la promessa?

Le cronache di ogni giorno ci dicono di gente che tempo non ne ha. E allora dire “niente accordi” comporta una precisa responsabilità. Quella di abbandonare le persone in difficoltà e gli esclusi dal lavoro a loro stessi. E da quel giorno, ogni morto in più è, pro quota, anche colpa di Grillo.

Il flop del Movimento alle elezioni amministrative dovrebbe farlo riflettere sul fatto che agli Italiani non servono solo denunce dei guai, ma anche proposte di soluzione. Qui ed ora, nelle condizioni politiche presenti, non in un futuro indeterminato.

Forse farebbe bene a chiudere la sua campagna elettorale permanente, e se è la persona seria e preoccupata del bene dell’Italia e degli italiani che dice di essere, iniziasse a dimostrarlo adesso. Da subito.

Se non lo fa, sarà lecito pensare che o non è onesto o che, se in buona fede, è un megalomane apparentemente geniale e completamente fuori di testa.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: